Encadrer è pluralità, connubio di opposti è far convivere
differenti punti di vista allo scopo di aprire nuovi scenari imprevisti.

La nostra storia inizia nel 2016 a Milano con l’incontro tra Luca e Brian, ideatori e fondatori di Encadrer. L’idea di partenza è semplice e proprio per questo rivoluzionaria. Ripensare e innovare la professione di hairstylist aprendosi alle suggestioni provenienti da altri ambiti creativi. Prende il nome da 4 linee geometriche non chiuse sugli angoli. Il simbolo esprime la forza delle singole linee che compongono il telaio, una struttura che lascia gli angoli aperti, e quindi la possibilità di ricombinarsi in modi sempre nuovi e non convenzionali. Ci piace considerare la nostra realtà come un movimento di stilisti della nuova generazione, un modello pionieristico rispetto all’offerta presente ad oggi nel mondo dell’hair styling, Encadrer si propone di incarnare un punto di unione tra metodi consolidati e spinte evolutive contemporanee. Due piattaforme interconnesse in cui l’ispirazione prende forma concreta. Investendo di curiosità l’esperienza di tutti i giorni. Forte di questa consapevolezza, Encadrer ha allestito uno studio fotografico all’interno del suo laboratorio. Qui, attraverso un costante lavoro di ricerca, immaginazione e tecnica si fondono. Nascono, così, collaborazioni con un valore aggiunto fondamentale: il raccordo tra i vari attori che prendono parte ai diversi progetti di Encadrer.